HomeMeteo ItaliaLE GELATE AL MATTINO, FREDDO E LE IPOTESI SUL GELO E NEVE...

LE GELATE AL MATTINO, FREDDO E LE IPOTESI SUL GELO E NEVE DELLE FESTE NATALIZIE – METEO

METEO FLASH. Innanzitutto la situazione a più breve termine che vede confermate condizioni di tempo in genere buono ma ancora freddo al mattino con gelate che a più riprese si presenteranno su molta parte delle pianure della Toscana; domani mattina quindi gelate che si potranno presentare soprattutto tra il medio e basso valdarno, la piana pistoiese e lucchese. Non è possibile inoltre escludere formazioni nebbiose che potranno interessare allo stesso modo le zone di pianura ed i bassipiani con locali episodi di galaverana.

Le ore centrali della giornata invece saranno sempre caratterizzate da valori termici piuttosto miti. Oggi ad esempio abbiamo avuto massime che sulla bassa costa livornese hanno raggiunto i 18 gradi ma non sono da meno i 10 gradi registrati ai 1000 metri di quota.

Passiamo oltre e soffermiamoci alla tendenza per il fine settimana: la posizione del principale panorama modellistico seguita a proporre una rapida irruzione fredda che dovrebbe coinvolgere maggiormente il sud Italia. Sul nord e parte del centro peninsulare pare probabile solo qualche “spiffero” da nord est che sarà apprezzato solo in montagna con un moderato calo delle temperature.

LA TENDENZA A PIÙ LUNGO TERMINE ovvero un po’ di chiarezza circa la neve ed il gelo di Natale che viene declamato senza troppe remore.

Cosa c’è di vero: al momento possiamo dire che l’unico elemento concreto su cui riflettere è l’impianto generale che potrebbe consolidarsi a partire dalla prossima settimana ovvero una configurazione caratterizzata da una rimonta verso nord dell’alta pressione con conseguenti discese fredde sul bordo est. Questo non significa certezza di freddo (e neve!) sull’Italia ma solamente una accresciuta possibilità di potenziali irruzioni gelide su alcune zone dell’Europa. Da qui, tutto il resto sono supposizioni che ancora non possiamo fondare su elementi concreti.

Di certo, questo sì, l’inverno parrebbe preparare grossi movimenti proprio a partire dal suo inizio astronomico ma chi potrà trovarsi direttamente esposto alle lingue gelide in arrivo dalla siberia ancora non è dato a sapersi. Per questo saremo costantemente “alla finestra” per cercare di tracciare la tendenza più probabile e proporvela passo passo.

Da domani cominceremo a darvi qualche indicazione più precisa circa la traiettoria dello spiffero freddo atteso nel corso del fine settimana e poi proseguiremo con tutto il resto.

L’inverno comunque pare senza dubbio, almeno per il momento, più vigoroso di quelli passati di recente…

CALDO VERSO UN NUOVO PICCO DI STAGIONE: METEO A LUNGO TERMINE ANCHE CON QUALCHE...

METEO. Temperature in ripresa da oggi e per alcuni giorni, sulla nostra regione. In particolare segnaliamo un aumento più corposo del campo termico tra...