Vi proponiamo i grafici del modello GFS riferite ai capoluoghi di regione. I grafici mostrano l’andamento delle temperature alla quota di 850 hPa (circa 1400 metri di quota). Ogni linea rappresenta invece una variazione al run ufficiale del modello, questo per poter avere a colpo d’occhio una indicazione sulla stabilità della previsione. E’ rappresentata inoltre, con una linea rossa, la media trentennale per poter intuire quanto, mediamente, le temperature si potranno discostare da un andamento “normale”. Sono mappe utili per il meteo a lungo termine. Nella parte bassa del grafico invece, sono riportate le possibilità di precipitazioni, siano essere pioggia o neve.