HomeMeteo lungo termineANCHE LA TOSCANA NEL MIRINO DI TEMPORALI: QUANDO? SARANNO FORTI?

ANCHE LA TOSCANA NEL MIRINO DI TEMPORALI: QUANDO? SARANNO FORTI?

PER IL MOMENTO PARE TUTTO CONFERMATO, CI SARÀ UN CAMBIAMENTO IMPORTANTE DEL TEMPO LA PROSSIMA SETTIMANA. Cosa intendiamo con questo? Che già a partire da martedì ci sarà un generale riassetto barico anche sul bacino del Mediterraneo ove entrerà una saccatura atlantica in grado di sbaragliare il dominio dell’alta pressione sub tropicale (particolarmente inferocita sul sud Italia). Avremo quindi nuovo forti contrasti termici e, purtroppo, rinnovate possibilità di temporali anche forti con grandine e colpi di vento.

Abbiamo già evidenziato come tutto questo interesserà inizialmente e principalmente il nord Italia (più in generale l’oltre Appennino) ma stavolta la saccatura abbraccerà anche molta parte del centro con un minimo pressorio in formazione e poi lento spostamento dal Mar Ligure verso sud est.

ARRIVANO TEMPORALI A PIÙ RIPRESE. Anche la Toscana sarà quindi coinvolta da questa fase di incertezza estiva con la prima “baraonda meteo” attesa nella giornata di martedì con rovesci e temporali di cui parleremo meglio in seguito.

Ma non sarà finita qui perché le condizioni meteorologiche non si riprenderanno rapidamente come di solito ci si aspetta dal cuore di luglio: rimarremo con tutta probabilità ancora per dei giorni in balia dell’instabilità con una nuova accentuazione temporalesca che pare già presentarsi nel giovedì successivo.

Quindi almeno due momenti più instabili ma che potrebbero essere seguiti da ulteriori acuti nella restante parte della settimana.

Temperature ovviamente in calo e venti da ovest saranno uno degli ulteriori effetti già visibili e percepibili da martedì.

Il rischio di precipitazioni tra lunedì e giovedì (aree tendenti al rosso-viola le maggiormente colpite dalle piogge)

Nella mappa sovrastante vi abbiamo sintetizzato le aree dove le precipitazioni potrebbero essere più consistenti soprattutto fino a giovedì.

Si noti una particolare esposizione della Toscana settentrionale che già potrebbe vedere i primi fenomeni nella notte tra lunedì e martedì stesso.

La situazione rimane ovviamente tutta da monitorare soprattutto per valutare quanto i temporali potranno essere importanti. Purtroppo le immagini di questi giorni relative ai fenomeni distruttivi avvenuti in Piemonte, Lombardia e Veneto ci hanno mostrato una natura in ribellione con episodi meteorologici che non si ricordavano a memoria d’uomo.

Più letti

Strumenti e consigli