HomeMeteo lungo termineAGGIORNAMENTO LUNGO TERMINE: FEBBRAIO PAZZO

AGGIORNAMENTO LUNGO TERMINE: FEBBRAIO PAZZO

PRIMA DECADE DI FEBBRAIO, COSA ATTENDERCI

Febbraio inizierà con una modesta depressione in transito e sarà seguito da un lasso di tempo che, per certi versi strizzerà l’occhio alla primavera.

Come si evidenzia dall’immagine allegata, la prima parte del mese proporrà scenari termicamente sopra media a causa del rinforzo dell’alta pressione che attingerà aria molto mite dalle lande africane.

Una previsione a lungo termine tratta dagli spaghetti GFS per i prossimi 15 giorni.

Quindi inverno finito? No. Per due motivi: il primo è che tutto febbraio statisticamente è e rimane un mese invernale a tutti gli effetti e quello che succederà tra 15 giorni a nessuno e dato saperlo con precisione; secondo perché proprio sul lungo termine di molte elaborazioni modellistiche seguitano a proporre scenari barici tutt’altro che primaverili.

L’incognita è sempre la medesima: che strada prenderà la grande riserva di freddo presente ad est? Per il tempo sull’Italia tutto si gioca sempre con il braccio di ferro tra le correnti oceaniche e quelle più fredde orientali. Per natura le correnti da ovest verso est sono quelle prevalenti e favorite anche da diversi motivi fisici ma capita anche spesso che il fiume atlantico possa incepparsi lasciando strada aperta alle incursioni retrograde da est.

Questi vaghi cenni teorici ma in pratica?

La posizione più ragionevole da tenere oggi, secondo il nostro parere, è quella di attenderci sì qualche giorno più mite ma anche di considerare tra le possibilità (non così remota) di poter assistere ad un seguito potenzialmente ricco di spunti pienamente invernali.

Di solito i modelli cominciano ad inquadrare qualcosa di più concreto a distanza di circa una settimana dagli eventi freddi, per tale motivo, riteniamo che nel corso della settimana potremo cominciare ad avere una idea minimamente più chiara delle evoluzioni a lunga scadenza.

Per concludere va comunque detto che non è irrilevante osservare come esistano masse d’aria molto fredde in giro ad esempio per l’est Europa ed ancor più procedendo verso levante, non è infatti così frequente questa disposizione termica.

LE PIOGGE SOLO PER UNA PARTE DELLA TOSCANA, PIÙ FRESCO, IL CALDO POTREBBE TORNARE...

METEO TOSCANA. Temporali e rovesci soprattutto ieri sera hanno portato un po' di refrigerio soprattutto sul nord della Toscana, oltre 50 i mm sul...