HomeMeteoMaltempo alle porte da domani cambio sostanziale - meteo Toscana

Maltempo alle porte da domani cambio sostanziale – meteo Toscana

METEO TOSCANA MALTEMPO. Nuovo sostanziale cambiamento in arrivo anche per la Toscana, arriva una prima depressione da domani mattina con peggioramento graduale a partire dalle province occidentali.

Le prime piogge sono attese entro metà mattina a partire dal settore costiero con fenomeni che si presenteranno da subito diffusi anche se di intensità piuttosto debole, almeno in questa prima fase.

Ulteriore peggioramento nel corso della giornata e della serata con intensificazione delle precipitazioni su tutta la Regione e con accumuli che diverranno più consistenti sulle aree indicate in grafica. Attesi entro la fine della giornata picchi di 30/35 mm indicativi.

- Advertisement -

Tra la notte e la mattina di mercoledì passaggio della parte più attiva del fronte depressionario con altre precipitazioni ma anche rovesci e colpi di tuono ed ulteriori apporti più consistenti sulla Toscana centro meridionale.

Le temperature si manterranno attorno alla media del periodo o leggermente superiori. Completeranno il quadro venti meridionali in rotazione poi ad ovest nord /ovest e mari mossi.

Una pausa delle precipitazioni con un temporaneo miglioramento è attesa tra mercoledì pomeriggio e giovedì mattina mentre le piogge potrebbero tornare ad attivarsi già da giovedì pomeriggio con incremento dell’instabilità nelle successive 24 ore.

Autunno quindi e piogge che non dovrebbero mancare. Da sabato possibile fase più fresca con ulteriore maltempo.

Per tutte le segnalazioni in tempo reale, le notizie e per inviarci le tue foto iscriviti al nostro gruppo ufficiale telegram, ti aspettiamo!

https://t.me/+1kcB3gY_R4QzNDhk

Oppure iscriviti al canale per essere sempre informato!

https://t.me/meteotoscana

DAL FRESCO AI 40 GRADI: SALE IL RISCHIO – Quando potrebbe accadere? – meteo...

METEO TOSCANA. Le temperature gradevoli che ancora rimangono sotto media, presto saranno un ricordo, su questo non ci sono molti dubbi. I termometri rimarranno ancora...