HomeMeteo ItaliaNUOVO ANNO CHE INIZIA MITE MA CON PROMESSE DI UN DECISO CAMBIAMENTO...

NUOVO ANNO CHE INIZIA MITE MA CON PROMESSE DI UN DECISO CAMBIAMENTO – FREDDO CON LA BEFANA – METEO

METEO LUNGO TERMINE. Prima di entrare nel merito del tempo, vogliamo aprire questa mattina con un sentito augurio a tutti voi che da anni ci seguite e che ci supportate. Dal 1997, Meteotoscana, ininterrottamente segue il tempo in Regione e siamo davvero felici di poterlo fare ancora con rinnovata carica. Auguri quindi per un nuovo anno ricco di ogni bene e di tante buone cose, che lo sia veramente per tutti.

Tornando al tempo, abbiamo due cose importanti da segnalarvi non prima di un breve cenno sulla cronaca meteo di questa mattina che ha visto ancora formazioni nebbiose ma anche minime, in piano, che sono riuscite a scendere sotto lo zero con estese brinate soprattutto nella parte interna della provincia di Arezzo e sulla Lunigiana. La giornata di oggi promette ancora tanto sole e temperature decisamente sopra la media con picchi nuovamente importanti soprattutto sulle alture ( vi segnaliamo circa 5°C di minima a 1400 metri).

La prima conferma importante è dunque quella relativa alla persistenza di clima mite ed anomalo almeno fino al 3 di gennaio sebbene con temperature in leggera flessione e cieli progressivamente più coperti per nubi essenzialmente poco produttive; solo qualche pioggia sarà da valutare a ridosso dell’Appennino settentrionale.

La seconda conferma giunge dagli orizzonti più lunghi: l’inverno dovrebbe tornare a partire dal 5 gennaio e nei giorni successivi con un rapido calo delle temperature che, quantomeno, sono attese rientrare nei valori medi del periodo. La Befana quest’anno, se tutte le feste porta via, dovrebbe portare via anche l’alta pressione riportando i termometri su standard decisamente più consoni alla stagione. Il primo assaggio freddo dovrebbe configurarsi proprio nei giorni dell’Epifania con una spinta da est ed arrivo di una rapida sferzata di tramontana. Possibile anche qualche nevicata in Appennino ma troppo presto per questi dettagli.

Rimaniamo quindi “tarati” su questa linea di tendenza: mitezza via via più grigia fino alla fine della settimana e poi un potenziale rientro di aria fredda da est.

Più avanti abbiamo ipotesi ancora molto divergenti tra loro anche se parrebbero prevalere ancora fasi a tratti più fredde, forse di origine artica. VI sapremo dire.

Di nuovo, AUGURI.

IL CALDO POTREBBE ULTERIORMENTE INTENSIFICARSI, TRA SICCITÀ E FORTI ANOMALIE IL METEO RIMARRÀ FORTEMENTE...

METEO LUNGO TERMINE. Temporali con accumuli anche consistenti ieri soprattutto tra le province di Arezzo, Siena e Grosseto, talora come sappiamo anche con grandine...