HomeMeteo ItaliaPROSPETTIVE DI NEVE PER LE MONTAGNE TOSCANE, DA CAREGGINE AL CASONE DI...

PROSPETTIVE DI NEVE PER LE MONTAGNE TOSCANE, DA CAREGGINE AL CASONE DI PROFECCHIA, ABETONE DOGANACCIA ED AMIATA.

A TUTTA NEVE. In questa rubrica si parla solo di neve e viene proposta soprattutto per gli amanti del bianco elemento, pertanto, perdonateci se talora vi proponiamo anche tendenze al limite dell’impraticabile o se gli entusiasmi per il fenomeno nevoso risultassero malcelati, tutto ciò fa parte di questo appuntamento.

Ciò premesso, veniamo al dunque: la prossima settimana pare promettere una prima decisa interferenza nord atlantica che potrebbe allungarsi rapidamente anche verso l’Italia tutta; la Toscana non sarebbe quindi esclusa dal passaggio di almeno una (o forse più di una) depressione che in primis sarebbe in grado di portare aria più fredda verso il Mediterraneo.

Si tratterebbe di aria progressivamente più fredda accompagnata ad una fase perturbata di tutto rispetto con precipitazioni anche abbondanti, temporali e NEVE.

Cosa potrebbe accadere dunque? Gli orizzonti temporali settimanali ci impongono anche in questo caso di usare la massima prudenza ma ad oggi possiamo dire che proprio verso la metà della prossima settimana dovremmo cominciare a risentire di un cambiamento in stile invernale perturbato in grado di portare rapidamente le precipitazioni nevose a calare di quota. Sempre molto indicativamente la seconda parte della settimana vedrebbe tutte le alture della Toscana essere potenzialmente interessate da nevicate anche abbonanti e che potrebbero scendere a quote (la buttiamo là) anche di alta collina.

Una prospettiva intrigate perché se così fosse, tutto l’Appennino e tutte le stazioni sciistiche partendo da Zeri, Careggine e passando per il Casone di Profecchia, Abetone e Val di Luce, Doganaccia, Amiata, Campagrina potrebbero vedere il loro primo serio abito invernale sicuramente di buon auspicio per la prossima stagione sciistica.

Per il momento non possiamo che attendere le necessarie conferme, intanto dell’impianto generale della sinottica e poi dell’effettiva potenzialità delle depressioni attese.

All’orizzonte quindi non si parla né di anticiclone né di tiepido autunno bensì di primi seri sentori invernali. Seguiteci per tutte le info che vi daremo nei prossimi giorni.

TEMPERATURE IN CALO, ROVESCI ANCHE TEMPORALESCHI NEL POMERIGGIO: SI RESPIRA. METEO PIÙ FRESCO ANCHE...

METEO TOSCANA. Dopo le ultime 48 ore che hanno visto Firenze lievitare fin sopra i 40°C ed un caldo decisamente fuori luogo non solo...