02-03-2021 01:46:33
Home Meteo IN VISTA DI UNA GROSSA ONDATA DI FREDDO E NEVE? METEO LUNGO...

IN VISTA DI UNA GROSSA ONDATA DI FREDDO E NEVE? METEO LUNGO TERMINE

IL TEMPO FINO ALLA FINE DEL MESE

Quali saranno le sorti dell’inverno? Avremo ancora periodi freddi e perturbati o la stagione si addolcirà gradualmente?

Posto che anche statisticamente siamo proprio adesso in mezzo alla stagione invernale, teniamo ad aggiornarvi su quanto pare più probabile possa accadere sul lunghissimo termine (e dunque con tutte le cautele del caso!).

PRIMA FASE METEOROLOGICA che poi è quella che risulta più probabile visto la maggior vicinanza temporale: si tratterà di un periodo di tempo inizialmente dominato dal flusso atlantico che si presenterà anche perturbato così come nel prossimo fine settimana. Le incursioni atlantiche saranno seguite da temperature più fredde per inizio di settimana ma con tendenza poi al ripristino temporaneo di un campo di alta pressione che dovrebbe regalare qualche giorno più tranquillo e non molto freddo.

Ci dovremmo quindi avviare verso la fine del mese con condizioni meteo non prettamente invernali con atmosfera italiana piuttosto fiacca.

SECONDA FASE ipotizzabile tra la fine del mese e la prima decade di febbraio (giusto per dare un riferimento temporale molto molto generico) in cui lo scenario meteo potrebbe cambiare nuovamente. Visto che per forza di cose non possiamo essere precisi, possiamo dire che l’Italia e la Toscana potrebbero vedere l’accendersi di un nuovo innesco invernale pilotato da correnti meridiane in grado di portare impulsi perturbati e freddi a cui sarebbero associati freddo ma anche precipitazioni nevose.

Tutto è ancora da valutare tuttavia il senso di questo intervento è quello di anticipare questa possibilità che ad oggi risulta preminente rispetto ad una possibile fase fredda sì ma asciutta. Il freddo in sostanza potrebbe scegliere di entrare anche da ovest con tutta una serie annessi e connessi in cui la Toscana si troverebbe esposta in prima fila…

Quanto c’è di vero su queste “iper” tendenze? I modelli deterministici per forza di cose non sono ancora in grado di percepire tali movimenti mentre il mix di indici teleconnettivi e la statistica, darebbero per favorita una tendenza quantomeno di stampo invernale per la prima decade di febbraio.

Il prossimo step che sarà da interpretare come un primo segnale più concreto relativamente a quanto sopra accennato sarà senza dubbio rappresentato dai primi accenni dei modelli deterministici ad abbozzare situazioni di blocco atlantico.

Vi informeremo quindi non appena (e se) tutto ciò avverrà.

Di certo l’inverno non è ancora finito…

Più letti