HomeMeteoCaldo africano quando e come finirà? Meteo Italia - tendenza

Caldo africano quando e come finirà? Meteo Italia – tendenza

METEO ITALIA. Come finirà e quando finirà il grande caldo africano? Ci stiamo ponendo questa domanda di giorno in giorno ed allo stesso modo, quotidianamente, cerchiamo di dare una risposta aggiornata alla questione.

Quando finirà il grande caldo, la visione del modello americano.

Per il momento si conferma una attenuazione della spinta calda africana a partire da giovedì soprattutto sul settore settentrionale della Penisola ma con le prime flessioni anche sul centro, specie lato Tirrenico mentre rimarrà ancora sotto la morsa opprimente dell’alta africa il sud Italia.

- Advertisement -

Temperature che diverranno più gradevoli indicativamente sulle Alpi, Prealpi e pianura pedemontana. Tra Toscana ed Emilia una flessione più blanda per termometri che rimarranno sempre sopra la media ed ancora di diversi gradi.

Un ingresso più deciso delle correnti atlantiche in grado di smorzare ulteriormente la calura sarebbe previsto dalla fine della settimana ma ancora con molte incertezza al riguardo.

Come finirà il grande caldo?

Altra questione scottante (è proprio il caso di dirlo!). Il cedimento altopressorio, sempre secondo le indicazioni del modello GFS, potrebbe portare nuovamente a temporali anche forti soprattutto su Friuli, Veneto e Lombardia poi in spostamento anche verso il sud della Pianura Padana e con sabato un transito instabile atteso anche sulle zone centrali peninsulari con qualche temporale di passaggio anche su Toscana, Umbria Marche.

Ipotesi che dovranno trovare conferma.

Non è comunque una novità che dopo un periodo di caldo così intenso, la rottura possa essere anche molto “rumorosa”.

Sono di di avviso un po’ differente le elaborazioni di Reading che sì propongono uno stemperamento della calura da metà settimana ma che vedrebbero un rischio più basso di fenomenologia a sud della Alpi.

MANCA POCO: L’ESTATE D’APRILE PRESTO SBARAGLIATA – meteo Toscana

METEO TOSCANA. I prossimi 2/3 giorni segneranno il culmine della fase stabile e fortemente surriscaldata che poco avrà da inviare ad un vero e...