TEMPO SPESSO PERTURBATO MA ANCHE PIU' FREDDO: TRACCE DI NEVE SUL LUNGO TERMINE...

TORNIAMO A PARLARE DI NEVE e lo facciamo con più di una ipotesi positiva in tal senso anche se sul lungo termine.

Premesso quindi che si tratta di tendenze ancora DA VERIFICARE,  vediamo che cosa potrebbe attenderci nel corso della settimana appena iniziata.

Innanzitutto si evidenzia già l'arrivo delle prime nevicate di una certa consistenza sul settore alpino anche al di sotto dei 2000m. Nulla di eccezionale certamente. Nei prossimi giorni tuttavia, sempre sulle Alpi di neve ne potrebbe cadere veramente molta con un concomintante abbassamento della quota di attecchimento: potremo addirittura arrivare anche ai 1000m con cumulati decisamente abbondanti oltre i 1500m.

Detto ciò, spostandoci con lo sguardo sulle nostre montagne: la settimana pare voglia pilotare anche sulla Toscana diverse perturbazioni, inizialmente con temperature similari a quelle che abbiamo registrato ieri e che registreremo oggi e quindo con una zero termico posizionato piuttosto in alto (attorno ai 2000-2200m).

Da metà settimana invece l'aria in seno alle depressioni atlantiche potrebbe raffreddarsi ulteriormente ciò determinando anche sulla Toscana un ulteriore calo delle temperature tale da permettere le prime precipitazioni nevose alle medio alte quote appenniniche.

Ipoteticamente, tra venerdì e domenica potremmo vedere le prime fioccate di stagione già dai 1400/1500m di quota senza poter escludere al momento anche ulteriori abbassamenti.

La questione comincia quindi  farsi interessante, ragion per cui, infittiremo gli aggiornamenti specifici relativi alla previsione della neve contando di fare cosa gradita ai tantissimi appassionati del fenomeno!