Piena Arno a Pisa

PIENA IN TRANSITO A FIRENZE: MASSIMA ATTENZIONE NELLE PROSSIME ORE A VALLE DEL CAPOLUOGO

L'ONDA DI PIENA STA TRANSITANDO SU FIRENZE ove  l'Arno ha fatto registrare un primo piccolo calo di portata.

Tuttavia la situazione non è affatto da sottovalutare: occorrerà valutare l'impatto di questa onda di piena a valle di Firenze quando l'Arno incontrerà i suoi altri affluenti ancora carichi di acqua.

La piena è prevista in transito a Pisa tra la tarda serata e la mezzanotte circa (salvo aggiornamenti). Monitoraggio stretto su tutto il corso ed in particolare a Empoli, Pontedera, Pisa.

Ecco l'ultimo aggiornamento della situazione rilasciato dalla Protezione Civile:

 

Arno
Attualmente il colmo di piena è in transito alla sezione di Firenze Uffizi con livello al di sotto della seconda soglia di riferimento, ma comunque al di sopra dei massimi registrati negli ultimi 20 anni.
Livello idrometrico degli affluenti in generale diminuzione, eccetto i tratti vallivi di Elsa e Era, dove si registrano contenuti aumenti.
Situazione a valle di Firenze da seguire con la massima attenzione per il transito della piena in atto.

Cecina
Attualmente il colmo di piena è in transito alla sezione di Steccaia, con livelli al di sopra della seconda soglia di riferimento; si segnalano probabili anomalie su alcuni dati registrati dal sensore di Steccaia limitatamente alle ultime ore.

Ombrone GR
Attualmente il colmo di piena è in transito tra le sezioni di Sasso d'Ombrone e Istia, con livelli al di sopra della seconda soglia di riferimento. Livello idrometrico degli affluenti in generale diminuzione, eccetto i tratti vallivi di Merse e Orcia, dove si registrano contenuti aumenti.
Situazione da seguire con attenzione.

Si evidenzia che l'aumento del moto ondoso previsto in ingresso dal tardo pomeriggio-sera di oggi, potrà determinare effetti di ritardo sul regolare deflusso delle piene nei tratti focivi esposti.

In grafica Pisa grazie a Skylinewebcam.it