METEO TOSCANA REPORTAGE DALLE COLLINE METALLIFERE: LA NEVE È CADUTA ABBONDANTE FINO A QUOTE MOLTO BASSE

Nevicata sulle Colline Metallifere ripresa da Chiusdino

26 MARZO 2020. Dopo un inverno sostanzialmente assente, senza fasi fredde ed anzi, costantemente con termometri sopra la media del periodo su tutta la Toscana (e non solo), proprio dopo l'avvio della primavera astronomica, quasi fosse una beffa, il vento freddo e la neve sono arrivati da est.

 

Nell'anomala quarantena che ci costringe tutti a casa le correnti di tramontana già da lunedì hanno cominciato a farsi sentire, inizialmente con un semplice rinforzo del vento e poi, via via, con un sensibile calo delle temperature fino a scivolare giù anche di 15/184°C: da massime vicine ai +20°C siamo tornati al rigore di +4/+5°C diurni.

 

Già ieri mattina le prime nevicate di una certa consistenza hanno interessato tutto l'Appennino e le colline antistanti con neve accumulata ad esempio attorno a Figline Valdarno, Incisa ed ovviamente su tutto il Mugello, Casentino e Pratomagno. 

 

E' stato tuttavia da ieri sera che le nubi si sono riorganizzate da sud procedendo verso nord mentre il vento da nord est ha seguitato a soffiare deciso. La prima neve si è posata su tutto il comprensorio del Monte Amiata, dove tuttavia è spesso di casa, ma spingendosi ben al di sotto dei centri più grandi della montagna: Santa Fiora, Arcidosso per fare solo un esempio. La neve sempre da ieri sera ha poi cominciato a cadere anche sulla Val D'Orcia sempre attorno ai 500 metri di quota. 

 

E' stato comuqnue stanotte che la situazione è notevolmente peggiorata con le precipitazioni che si sono intensificate soprattutto sulla Toscana meridionale ed in particolare anche sulle Colline Metallifere lato sud. Già ieri sera le prime segnalazioni di neve sono giunte da Montieri, Gerfalco, Travale, Montalcinello con le prime imbiancate già dai 600m di quota. 

 

Con il passare delle ore la quota neve in queste aree si è abbassata considerevolmente unitamente ad una intensificazione della precipitazioni. La magia è avvenuta qundi in nottata proponendo un risveglio come assai raramente capita specie in questo perioodo dell'Anno!

Le fotografie non hanno bisogno di commenti: sono state scattate tutte dal centro di Chiusdino (Si) e ripdendono sia il paese che il panorama attorno, ora verso il gruppo metallifero ora verso l'addolcimento collinare verso sud.

Alla fine dell'evento sono stati circa 15 i centimetri misurati nell'abitato. 

 

Sul versante nord ovvero quello dell'area geotermica tra Larderello e Castelnuove Val di Cecina, le precipitazioni sono state presenti ma meno abbondanti. Si registra una spolverata su Larderello, 2/3 centimetri, bianchi i tetti di Montecerboli mentre su Pomarance solo neve senza attecchimento.

 

Per sfogliare le immagini premere le frecce a lato delle stesse.

 

Avete altre foto dell'evento? Oppure altre foto dalla nevicata tardiva di questa notte? Inviatecele pure, saremo ben lieti di pubblicarle sulle nostre pagine!