METEO TOSCANA: il peggioramento arriva da sud, notte con neve a quote collinari

METEO ANCORA SOTTO STRETTA OSSERVAZIONE per i prossimi avvenimenti. Ci riferiamo in particolare alle prossime 24 ore in cui la situazione presenterà ancora scenari spiccatamente invernali.

In grafica vi proponiamo una elaborazione indicate le precipitazioni e le nevicate attese entro domani sera.
Questa l'evoluzione prevista.

 

  • PROSSIMA NOTTE, venti forti e temperature sotto media su tutto il territorio con insistenza di nevicate appenniniche già da quote molto basse (3/400m) e localmente più in basso come ad esempio nel Mugello e Casentino. Nuvolosità in rapida intensificazione a partire dalla province meridionali con tendenza a deboli precipitazioni che saranno a prevalente carattere nevoso dai 500m con locali sconfinamenti più in basso. Neve possibile quindi su tutto il comparto amiatino, su quello metallifero e sui colli del Chianti oltre a tutta la catena appenninca. Sempre nella notte possibili episodi di neve o nevischio nel medio valdarno. mediamente avremo accumuli modesti al di sotto dei 600m, mentre sopra gli accumuli potrebbero risultare più abbondanti. Altrove deboli piogge o pioviggini a tratti verosimilmente miste a nevischio.
     
  • DOMANI ENTRO METÀ GIORNATA le temperature tenderanno ad aumentare da sud facendo risalire il limite delle nevicate fino ai 1300m mentre rimaranno presenti precipitazioni nevose su tutte le alture appenniniche localmente fino ai fondovalle dei settori nord. Deboli piogge saranno presenti soprattutto sulla fascia centrale della Toscana.
     
  • DOMANI POMERIGGIO / SERA tendenza ad ulteriore miglioramento anche sul centro con residue precipitazioni in sede appenninica ma nevose indicativamente dai 1300m di quota.

In linea generale le zone maggiormente interessate dai fenomeni sia in termini di neve che di piogge dovrebbero risultare le province di Arezzo, Siena e Grosseto; più marginalmente la parte sud delle province di Pisa, Firenze e Livorno. Precipitazioni piuttosto consitenti a ridosso di tutto il versante appenninico.

 

Si archivierà così questo episodo invernale di fine stagione ma l'orizzonte sul lungo termine non pare ancora affatto tranquillo...