METEO TOSCANA: DOMENICA DISCRETA, DOMANI CON ROVESCI E TEMPORALI | Meteo Toscana

METEO TOSCANA: DOMENICA DISCRETA, DOMANI CON ROVESCI E TEMPORALI

La settimana si conclude con tempo piuttosto clemente, anche oggi infatti avremo una prosecuzione di giornata con annuvolamenti sparsi ma con raro rischio di isolati rovesci, qualche goccia forse in area metellifera e sull'Appennino settentrionale. Nulla di più. Le temperature saranno stabili su valori similari a quelli di ieri presentando quindi massime piuttosto miti segnatamente nelle aree interne ove si risentirà meno la brezza da ovest più fresca. 

 

Il tempo cambierà invece domani con un aumento della copertura più deciso che già dal mattino potrà favorire i primi rovesci sul sud della Toscana, rovesci che nel corso del pomeriggio si estenderanno anche al resto della Regione risultando in diversi casi anche a sfondo temporalesco, a tal proposito in mappa abbiamo elaborato una valutazione del rischio di temporali (colori tendenti al verde/giallo = maggiore rischio.

 

L'area con maggiori spunti temporaleschi dovrebbe concentrarsi tra le province di Pisa, Firenze, Siena. Toreneranno, sempre dal pomeriggio, anche rovesci nevosi in Appennino anche se temporaneamente oltre i 1400/1600m di quota.

In serata residue precipitazioni sul sud della Regione ma attivazione di correnti orientali progressivamente più fredde. Temporaneo rasserenamento soprattutto sulle province centro settentrionali.

 

Il risveglio di martedì sarà nuovamente pseudo-invernale con cieli per lo più nuvolosi, forti e freddi venti orientali, e neve che in Appennino scenderà rapidamente a quote di medio bassa collina (maggiori dettagli in seguito). 

 

Si tratterà del secondo inciampo primaverile che ci riporterà indietro sul caledario; le condizioni dal punto di vista delle precipitazioni e dello stato del cielo tenderanno a migliorare durante il pomeriggio e la serata con un generale rasserenamento e progressiva attenuazione del vento.

 

Attenzione a possibili gelate mercoledì mattina a seguito dell'afflusso freddo del lunedì: la calma di vento ed il cielo tornato sereno potranno portare le zone di pianura più interne a registrare minime prossime o sotto lo zero.