Meteo e curiosità: avete idea di che cosa sia questo?

La meteorologia ha fatto passi da gigante negli ultimi decenni soprattutto grazie all'avvento dell'elettornica e dell'informatica ma già secoli l'umanità ha cercato di dare una misura anche ai parametrio atmosferici.

Fu proprio Galileo Galilei ad inventare il primo termometro (o termoscopio) che aprì la strada alle prime osservazioni meteorologiche affiancate a dati oggettivi derivanti da misure confrontabili.

Gli strumenti meteorologici si sono poi evoluti costantemente nel tempo e, probabilmente, i termometri sono quelli che hanno visto la maggiore varietà di realizzazioni, specialmente dal punto di vista estetico oltre che per il principio di funzionamento.

 

Quello che vedete in foto è un termometro! Strano vero? E' esposto ad Udine in Friuli, nella Loggia del Lionello. Lo strumento, realizzato da Arturo Malignani, già inventore noto in ambito dell'elettricità che realizzò questo termometro quasi interamente in ferro avente un "cuore" costituito da due spire bimetalliche. Le variazioni termiche provocando dilatazioni nel materiale delle stesse spire vengono riportate su di una scala opportumamente tarata e visibile lungo una circferenza che cinge il termometro.

Non è sicuramente comodo e preciso come quelli odierni ma, lo dobbiamo ammettere, è sicuramente molto più scenografico.