TEMPO DI PRIMAVERA? MOLTI DUBBI IN MERITO...

METEO TOSCANA. Dopo l'ormai archiviato Burian, in questa domenica sicuramente piovosa e grigia ma non certo fredda, viene da chiederci se possiamo dare per scontato l'inizio della primavera o se l'inverno potrà ancora offrire delle resistenze.

Orbene, la questione non è affatto semplice. 

Alcuni dati di fatto: con il primo di marzo si entra nella primavera meteorologica che poi diverrà anche astronomica a partire dall'equinozio; marzo di per sè rimane un mese di transizione talora assumendo le vesti della prima primavera, talora rimanendo legato all'inverno. Quindi, in questo mese, non è raro nè assaporare i primi respiri primaverili nè accusare gli ultimi colpi di un inverno fisiologicamente ormai in decadenza.

E dunque, nei prossimi giorni avremo i primi tepori primaverili o dobbiamo aspettarci altre frustate invernali?

L'incertezza deriva tutta da corposi movimenti freddi che si stanno organizzando ancora una volta in sede siberiana e che non è chiaro che cosa vogliano fare. In giro si sente già parlare di Burian2 e di un ritorno in grande stile di freddo è neve...noi per il momento diciamo che potrebbe essere una possibilità ma che per almeno altri 5/6 giorni non avverà nulla di tutto questo. Del resto è anche vero che taluni modelli inquadrano potenziali scenari freddi per la prossima settimana (dal 18 in poi)...qundi c'è ancora tempo e giorno per giorno vedremo come si assesterà la linea modellistica in tal senso. Al momento, per riassumere, ci sembra ragionevole dire che sul lungo termine lo scenario rimane particolarmente confuso e vario questo anche a causa di un secondario stratwarming i cui effetti si manifesteranno con chiarezza a partire dai prossimi giorni, motivo per cui sarà opportuno attendere ancora un po' per provare a tracciare una tendenza abbastanza credibile anche per il lungo termine.

Non sarebbe la prima volta se rivedessimo la neve anche in pianura nel mese di marzo...una delle più importanti neviate fu proprio nel marzo del 1987.

Vi terremo come sempre aggiornati.

 




Altre notizie

Più letti oggi

Navigazione